Scappa – Get Out (2017, regia di Jordan Peele)

Scappa – Get Out, per la regia di Jordan Peele, alla sua prima esperienza da regista.

Chris Washington (Daniel Kaluuya)

La storia di Chris Washington (Daniel Kaluuya), un giovane di colore che nel weekend andrà a conoscere i genitori della sua ragazza, Rose (Allison Williams).  Il padre è una persona alla mano che ha votato e voterebbe ancora per Obama, la madre è dura con i domestici di colore ma non con Chris,  e il fratello è protettivo ma sembra più interessato al passato del ragazzo che non al colore della sua pelle. Nonostante il timore iniziale del protagonista per la prospettiva di presentarsi ad una famiglia di bianchi benestanti, le cose sembrano andare piuttosto bene (troppo bene), fino a quando non viene alla luce il segreto che la famiglia di Rose nasconde.

Chris e Rose (Allison Williams)

Il film è a metà strada tra il satirico e il thriller/horror, dove il razzismo viene affrontato in una maniera diversa. Gli afroamericani, infatti, sono la razza “superiore” (più forti fisicamente, più bravi negli sport, più appetibili come amanti), ma vengono però resi servi dai bianchi in una nuova forma di schiavismo dove tutto ciò che serve è il loro corpo. Una buona pellicola che coinvolge lo spettatore per la maggior parte del tempo, portandolo a chiedersi cosa realmente sta succedendo in quella tenuta e cosa accadrà al povero protagonista. Peccato che poi si perda nella banalità e nella scontatezza della parte finale. Idea interessante, ma sviluppata nel modo peggiore.

Rod (Lil Rel Howery)

Nel cast spiccano il protagonista Daniel Kaluuya, molto espressivo specialmente nella parte in cui viene ipnotizzato, e Lil Rel Howery, che interpeta Rod, il miglior amico di Chris, vera e propria componente comica e razionale del film.

Nonostante lo ritenga un film godibile, trovo decisamente eccessive le quattro nomination agli Oscar, nelle categorie più importanti per altro (miglior film, attore protagonista, regia e sceneggiatura originale).

Andrea Di Mastrorocco