La vera storia di Cable

Cable e la nascita dell’X-Force.

Cable
Cable

CableJosh Brolin, è approdato al cinema interpretando Cable nel sequel di “Deadpool”. Tuttavia, Cable non è solo l’avversario di Wade Wilson, in realtà la sua storia è molto più ampia, ma per capirla dobbiamo andare per gradi.

Il vero nome di Cable è Nathan Summers, figlio di Scott Sammers (Ciclope) e Madelyn Pryor (clone di Jean Grey). Contagiato in tenera età da un virus tecno-organico, il piccolo Nathan viene portato nel futuro da un membro dell’ordine delle Sorelle Askani per fermare l’avanzamento del virus che lo avrebbe ucciso.

Per farlo, le Sorelle Askani, furono costrette a clonarlo per preservarne il DNA, e a limitare i suoi poteri di mutante. Non fosse stato per queste necessarie limitazioni, grazie alle sue vastissime capacità telepatiche e telecinetiche, Cable sarebbe senza dubbio uno dei personaggi più potenti di tutto l’universo Marvel. Il virus ha decisamente indebolito le sue forze mentali, ma allo stesso tempo ha considerevolmente aumentato la sua forza fisica. Le parti del corpo già infette, si sono trasformate in arti cibernetici. Il suo braccio sinistro può sollevare, senza alcuna difficoltà, un peso pari a cinque tonnellate, ed il suo occhio destro gli concede la vista dello spettro infrarosso ed una capacità visiva maggiore rispetto a tutti gli altri esseri umani. Oltre tutto, è un esperto di arti marziali e di strategie di guerra, capace di usare ogni tipo di arma da fuoco o da taglio.

Il vero nome completo di Cable è Nathan Cristopher Charles

Summers

Cable

Cable Vs Stryfe

Cable
Domino

La forza fisica e la vista ad infrarossi non sono gli unici effetti collaterali scatenati dalla sua guarigione. In particolare, l’effetto collaterale più rilevante è il suo clone, che dopo essere stato rapito da Apocalisse prende il nome di Stryfe, e al contrario di Cable è un essere malvagio che lotta per annientare gli X-Men. Gli scontri fra i due sono molti.

Il primo avviene quando il clone cattivo di Nathan Summers, viaggia a ritroso nel tempo per aiutare Apocalisse nella sua ascesa al potere. Per combattere contro questa minaccia, Cable mette insieme un gruppo di nuovi mutanti che prenderà il nome di X-Force. I componenti iniziali del gruppo furono:

  • Boom Boom (alias Tabitha Smith) un’adolescente capace di creare delle bombe a tempo.
  • Cannobal (alias Samuel Guthrie) immortale, capace di volare e di formare dei campi di forza.
  • Domino (alias Neena Thurman) capace di manipolare le probabilità di successo. Mercenaria ed assassina con la quale Cable avrà una storia. In seguito si scopre essere la mutaforma Copycat, mentre la vera Domino si unirà al gruppo più tardi.
  • Feral (alias Maria Callasantos) mutante dall’aspetto e dalle capacità feline, con pelliccia, artigli e sensi sviluppatissimi.
  • Shatterstar (alias Benjamin Russel) esperto spadaccino.
  • Warpath (alias James Proudstar) apache dotato di una grande forza, velocità e resistenza.
Cable
X-Force formazione originale

Nel futuro Cable viene curato da Madre Askani, una versione

alternativa di sua sorella Rachel Summers.

Il suo principale alleato nella lotta contro Stryfe, anche se non fa parte dell’X-Force, è Kane (meglio conosciuto come Weapon X), e durante uno scontro nella giungla del Nuovo Messico, Cable si trova ad un bivio: salvare l’amico gravemente ferito o eliminare Stryfe?Decide di aiutare Weapon X. Lo porta con lui nel futuro dove viene sottoposto ad un complicato intervento chirurgico che lo rimette completamente in sesto.

Tornato di nuovo indietro nel tempo per cercare il suo clone, Cable scopre che quest’ultimo ha attaccato ed infettato con il virus tecno-organico il Professor Xavier, il tutto facendo credere di essere Cable. Gli unici che credono alla storia del figlio di Ciclope sono Wolverine ed Alfiere. Con il loro aiuto, Cable riesce a costringere di nuovo Stryfe a scontrarsi con lui, questa volta sul lato blu della luna. La lotta si conclude con una battaglia che fa perdere le tracce di entrambi.

Cable

Cable fece il suo ingresso in scena nella serie New Mutants nel 1990.

Successivamente, le sue apparizioni nell’universo Marvel sono molteplici. Si scontra varie volte con Deadpool sull’isola di Providence, creata dallo stesso Cable per aumentare i suoi poteri telepatici e telecinetici. Entrambi subiscono il lavaggio del cervello da parte del mutante Black Box, che li mette l’uno contro l’altro fino al momento in cui i poteri di Cable vengono estinti e Deadpool, il cui obiettivo era quello di ucciderlo, torna in sé. A quel punto i due diventano grandi amici. Durante la Civil War si schiera con la squadra di Vendicatori ribelli comandata da Capitan America e convince a passare dalla loro parte anche l’amico Deadpool, che inizialmente si era schierato con il governo.

La sua telepatia e la sua telecinesi, originariamente erano talmente forti da riuscire a spostare un pianeta dalla propria orbita. Persino il professor Xavier ha sempre temuto queste sue grandi doti mentali.

Andrea Di Mastrorocco