Bette Davis e Joan Crawford – Regine di rivalità

Da decenni le accese rivalità tra i divi fanno parte del mondo di Hollywood, alcune nate però divergenze artistiche, altre per gelosia ed altre per motivi assolutamente futili. Un esempio lampante di quest’ultima categoria, è la faida tra Sylvester Stallone e Richard Gere, il cui rapporto si ruppe definitivamente a causa di una scazzottata provocata da una macchia d’olio. I due stavano tranquillamente mangiando un Hot Dog, quando involontariamente Richard Gere macchiò i pantaloni di Stallone, che non la prese per niente bene.

Nick Nolte e Julia Roberts
Nick Nolte e Julia Roberts in “Inviati speciali”

E possiamo citare anche quella tra Nick Nolte e Julia Roberts, che si odiano a tal punto che sul set di “Inviati molto speciali” hanno dovuto girare le loro scene separatamente.

Tra le più recenti spicca l’ostilità nata tra James Franco e Anne Hathaway alla cerimonia degli Oscar del 2011, che i due hanno presentato insieme. A quanto sembra, l’attore era talmente scontento della performance della sua collega che sui media non le ha risparmiato parole molto pesanti. Da quel giorno i due sono acerrimi nemici.

James Franco e Anne Hathaway
James Franco e Anne Hathaway

Ma sicuramente la faida più famosa della storia hollywoodiana è quella tra Bette Davis e Joan Crawford.

Leggenda vuole che la loro fosse una rivalità nata principalmente per un uomo: Franchot Tone. Il celebre attore infatti riuscì a rubare il cuore di entrambe le donzelle, causando una guerra che andò avanti per decenni, fino a raggiungere l’apice nel 1962, quando Bette e Joan furono le co-protagoniste di “Che fine ha fatto Baby Jane?”.

Bette Davis e Franchot Tone
Bette Davis e Franchot Tone in “Dangerous”

Tutto ebbe inizio nel 1935. Bette Davis venne scelta come protagonista per il film drammatico “Dangerous”, che racconta la storia del travagliato amore tra Joyce Heat e Don Bellows, due attori teatrali di Broadway. Ad affiancarla come protagonista maschile fu proprio l’affascinante Franchot Tone, e la Davis non ci mise molto a perdere la testa per il suo attraente collega. Sfortuna volle che l’attore avesse conosciuto tre anni prima, quando aveva recitato nel film “Rivalità eroica” di Howard Hawks e Richard Rosson, una bellissima e talentuosa attrice che aveva fatto breccia nel suo cuore: Joan Crawford.

Inizialmente la Crawford era molto riluttante all’idea di intraprendere una relazione amorosa con il collega, complice anche il fatto che si fosse da poco separata dal suo primo marito, Douglas Fairbanks Junior. Tuttavia, dopo aver ottenuto il definitivo divorzio nel 1933, alla fine la bella Joan cedette al corteggiamento di Franchot Tone, e nel 1935 i due convogliarono a nozze. Il matrimonio non durò poi cosi tanto, appena quattro anni, ma la scelta dell’attore di impegnarsi con la Crawford fece andare su tutte le furie Bette Davis.

Joan Crawford e Franchot Tone
Joan Crawford e Franchot Tone

E la guerra ebbe inizio…

“Lei è un cult. e che cavolo è un cult se non un mucchio di ribelli senza una causa? Io ho degli ammiratori, e c’è una bella differenza” – Joan Crawford

Bette e Joan lavoravano per due case produttrici diverse (la Davis per la Warner Bross e la Crawford per la MGM), ma sicuramente nessuna delle due perdeva occasione per sbeffeggiare pubblicamente l’altra. Per anni si affrontarono a distanza lanciandosi frecciatine tutt’altro che innocenti. Tra esse la più famosa è senza dubbio quella che Bette Devis rilasciò durante un’intervista sulla discutibile abilità recitativa di Joan Crawford, in cui sosteneva non solo che aveva fatto carriera grazie ai suoi facili costumi, ma che avesse dormito con tutte le star della MGM ad eccezione di Lassie.

Ma questa fu solo la prima fase della faida tra le due…

Bette Davis e Joan Crawford
Bette Davis e Joan Crawford

Nel 1943 infatti, Bette Davis abbandonò la Warner Bross per firmare proprio con la MGM. Questo diede il via ad una serie di scontri per accaparrarsi i ruoli migliori e per lavorare con i più illustri registi. Nel 1945, Joan Crawford riuscì a strappare a Bette Davis il ruolo Mildred Pierce Beragon nel film “Il romanzo di Mildred”, per la cui interpretazione ricevette l’Oscar come miglior attrice protagonista.

Purtroppo a causa dell’avanzamento di età e del cambio generazionale, per le due attrici le opportunità di recitare nelle migliori produzioni iniziarono a scarseggiare. Bette Davis raggiunse l’apice quando recitò in “Eva contro Eva” (1950), mentre Joan Crawford ebbe la sua grande opportunità nel 1952 grazie al film “So che mi ucciderai”.

E poi arrivò l’occasione che entrambe aspettavano grazie alla Warner Brothers: “Che fine ha fatto Baby Jane?” (1962).

Le due attrici misero in scena il reciproco odio che provavano. Il set fu il campo di guerra perfetto per la loro ultima grande battaglia. Ovviamente fu uno scontro senza esclusione di colpi. Joan Crawford era talmente preoccupata che Bette Davis la picchiasse per davvero durante le riprese, che la produzione dovette assumere una controfigura. Tuttavia durante una scena in cui Jane (Bette Davis) e la sorella paraplegica Blanche (Joan Craword) si trovano molto vicine l’una al’altra, la Crawford fu costretta a correre il rischio.Che fine ha fatto baby Jane

Il colpo che le diede in testa Bette Davis fu talmente forte che dovettero mettere dei punti in testa alla Crawford.

Per nulla dispiaciuta, la Davis disse di averla appena toccata.

Per vendicarsi, la Crawford provocò un forte mal di schiena alla collega riempiendosi le tasche di sassi poco prima della scena in cui Jane trascina per tutta la stanza sua sorella. Fece in modo che la scena venisse ripetuta più volte, interrompendola in continuazione, così che i problemi alla schiena della Davis fossero costantemente lì a tormentarla .

 

Joan Crawford
Joan Crawford

 

“Il momento migliore che ho passato con Joan Crawford è stato quando l’ho buttata per le scale” – Bette Davis

Quando venne a sapere che Bette Davis aveva ricevuto la nomination agli Oscar per il ruolo di Jane Hudson, Joan Crawford era talmente arrabbiata che contattò tutte le altre candidate e le convinse a concederle di salire sul palco a ritirare il premio al posto loro nel caso in cui non avessero potuto presenziare alla cerimonia. Ma non solo, parlò con diversi membri dell’Academy per screditare la sua odiata rivale. Fu così che al posto di Anne Bancroft vincitrice del premio per il suo ruolo in Anna dei Miracoli(impossibilitata ad andare alla Cerimonia degli Oscar perché impegnata Broadway nello spettacolo “Madre Coraggio”), sul palco del Santa Monica Civic Auditorium a ritirare la statuetta salì Joan Crawford, mentre a Bette Davis non rimase altro da fare che osservare la sua rivale con l’Oscar in mano.

Prima di salire sul palco però la Crawford si regalò una piccola soddisfazione personale: passò accanto a Bette Davis e le disse “scusami, ho un Oscar da accettare!” e con aria da vincente percorse il palco. Per il resto della cerimonia si comportò come se fosse la sua grande serata e si fece fotografare con tutti come se avesse vinto davvero lei.

Bette Davis
Bette Davis

Considerato il grande successo riscosso da Che fine ha fatto Baby Jane?, al regista Bob Aldrich venne concessa la possibilità di realizzare un altro film con la coppia Davis/Crawford. Il film prenderà il titolo di Piano, piano dolce Carlotta, un horror gotico che sarebbe stato il perfetto seguito di Che fine ha fatto Baby Jane?”, con la Crawford a fare da carnefice e la Davis a fare da vittima. Durante una prolungata assenza della Crawford (si ammalò di polmonite) che ritardò le riprese del film, la Davis fece in modo che la sua nemica non prendesse parte alla pellicola e il ruolo fu assegnato a Oliva De Havilland, vecchia amica di Bette Davis. La cosa peggiore, fu che la povera Joan apprese la notizia della sua esclusione alla radio dopo che la notizia fu fatta arrivare alla stampa dall’agente della Davis.

carlotta
Bette Davis, Bob Aldrich e Joan Crawford

La guerra tra le due terminò solamente alla morte di Joan Crawford, nel 1977. Naturalmente Bette Davis non risparmiò la sua ultima frecciatina neppure quando venne a sapere la tragica notizia: “Non si dovrebbero mai dire cose brutte sui morti, solo il bene. Joan Crawford è morta… bene!”

Tuttavia, nonostante l’odio che per anni aveva legato queste due attrici, la verità è che entrambe diedero un grande contributo al cinema, regalando al mondo alcune delle più belle performance di tutti i tempi. E nonostante l’accesa rivalità e i continui dispetti, sul set di Che fine ha fatto Baby Jane? furono entrambe molto professionali e il film fu un grande successo.

Andrea Di Mastrorocco